Passa al contenuto principale Fai clic qui per leggere la nostra Dichiarazione sull’accessibilità o per contattarci in caso di domande riguardanti l’accessibilità.

Listini con Beyond CMYK: gli stampatori rispondono alle domande più frequenti

Abbiamo visto come le nobilitazioni speciali con inchiostri secchi e toner con effetto metallizzato, trasparente, bianco, fluorescente e nei colori di estensione gamma possano trasformare un lavoro di stampa standard in una realizzazione che riesce a distinguersi e attirare l’attenzione.

Come hai forse letto, per nobilitazioni di stampa oltre la quadricromia tradizionale, i clienti sono disposti a pagare tra il 27% e l’89% in più.1

E anche tu, sicuramente, vuoi approfittare di queste ampie opportunità.

Ma, come molti altri titolari di attività di stampa, hai forse dei quesiti da porre. Ecco quindi alcune risposte alle domande più frequenti.

1. Che prezzi devo fissare?

“Le mie tirature tipiche non superano qualche centinaio di copie. In genere, chiedo circa 100 US$ in più a lavoro per la preparazione. Aggiungo anche fino a 1 US$ per copia per l’inchiostro argento o oro.”

Benché per definire i prezzi di Beyond CMYK non esista un’equazione matematica valida per tutti gli usi, possiamo però prendere in considerazione una serie di fattori. Tra questi, la domanda del mercato in merito a una data nobilitazione, la notorietà del brand del cliente, il numero di concorrenti locali, il tipo di supporto, l’area di copertura dell’inchiostro o del toner speciale, il tipo di finitura, il grado di personalizzazione e il costo per clic.

Secondo Zoltån Kanovits, CEO di Kanovits Print Atelier in Slovacchia, la formula risultante è in media 3 volte il costo totale della stampa. Kanovits calcola il costo dell’inchiostro secco speciale usato per l’applicazione in base all’area coperta. Il totale è aggiunto al costo base di stampa e fatturato, con un ricarico, nella cifra finale.

2. Come spostare l’attenzione del cliente dal prezzo al valore?

Un semplice concetto: vedere per credere.

Molti titolari di attività di stampa pensano che sia sufficiente mettere in mano ai clienti dei kit di esempi e campioni. Ma confrontando il valore che Beyond CMYK conferisce a ciascuna applicazione, in termini di efficacia, di capacità di superare le aspettative dei clienti e di aumentarne la fedeltà, il confronto non è più da farsi euro per euro.

Secondo molti, i clienti sono disposti a pagare ricarichi più elevati per texture, stampe a caldo e metallizzati (dal 40% all’89%) e minori per colori speciali e patinatura su aree specifiche (dal 24% al 37%).1

“Ci consultiamo con i clienti in merito a come il loro risultato grafico possa essere migliorato con colori speciali. A volte li convinciamo offrendo inizialmente gratis la parte del lavoro che comprende gli nobilitazioni. Mostrando un bel lavoro al cliente, ne chiederà altri.

3. Quanto costa a me?

“In tutto il mondo, le società presenti su internet offrono prezzi competitivi, ma non riescono a gestire richieste senza preavviso con scadenze in giornata, come faccio io. Le stampe speciali in tempi brevi richiedono un adeguato ricarico.

Gli inchiostri secchi e i toner speciali possono costare più della sola quadricromia. Sono da considerare i costi di consumo di inchiostro e toner e le integrazioni tecnologiche. Diversamente da altre imprese che aggiungono una tariffa a clic per i colori speciali, noi li trattiamo allo stesso modo della quadricromia. In ogni caso, questi costi sono minimi se si confrontano alle procedure alternative offline come la stampa a caldo, la goffratura, la verniciatura spot, ecc. Fare tutto ciò in linea, con CMYK, fa risparmiare tempo e non richiede manodopera o attrezzature aggiuntive.

Gli effetti digitali di Beyond CMYK, applicabili a basse tirature e con funzioni avanzate di personalizzazione, generano tipicamente ulteriori pagine e lavori di stampa, con un conseguente incremento dei profitti.

4. Quant’è il ROI?

Il ROI può essere misurato in molti modi, tra cui le possibilità di nuove applicazioni, i maggiori volumi di stampa, l’aiuto nelle strategie di prezzo, i migliori margini, la capacità di offrire funzionalità che i concorrenti non hanno, e l’espansione dell’offerta di servizi di valore elevato come marketing e grafica.

Un fatto è chiaro, comunque: Beyond CMYK sta rapidamente diventando un importante fattore di differenziazione dei prodotti, facilitando inoltre l’espansione delle applicazioni e la migrazione dalla stampa offset.

Tutto ciò si traduce per te in un maggiore ritorno sull’investimento, poiché puoi chiedere di più per il valore aggiunto che offri.

“Quando determiniamo il prezzo di un lavoro, iniziamo col considerare il costo per clic in quadricromia. Aggiungendo l’inchiostro secco speciale, aumento quella stessa tariffa a clic di alcuni cent. In più, aggiungo un ricarico che aiuta a sostenere il costo della locazione.”

In sintesi, non esiste un listino unico valido per tutti coloro che vendono Beyond CMYK. Sono scelte che dipendono dal mercato, dall’attività e dagli obiettivi finali. Ma gli innovatori che hanno già deciso di adeguarsi al futuro della stampa stanno dimostrando che i vantaggi sono consistenti. E noi abbiamo predisposto una serie di guide che aiutano a risolvere l’equazione dei listini. Quando sarai pronto ad andare oltre la quadricromia con i tuoi clienti, contatta il tuo referente Xerox per proseguire la conversazione. Nel frattempo, puoi richiedere le nostre guide gratuite per velocizzare e ottimizzare, in base alle tue esigenze, la tua specifica strategia di prezzi.


*Strategie di prezzo adattate da casi effettivi condivisi da clienti Xerox reali. 1. KeyPoint Intelligence – InfoTrends “Beyond CMYK – The Use of Specialty Inks in Digital Printing”, 2016.

Richiedi la guida alla determinazione dei prezzi

Grazie per il tuo interesse. Un rappresentante ti contatterà al più presto.

Articoli correlati

Condividi