• Il nostro impegno nei vostri confronti, durante la crisi del COVID-19

Il nostro impegno nei vostri confronti, durante la crisi del COVID-19

Aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi commerciali è la nostra priorità principale e ciò è importante soprattutto durante la gestione di una crisi globale o di una pandemia, come il COVID-19. Il nostro processo operativo principale, il Business Continuity Assessment Program (BCAP), si occupa di tutte le Functional Units di Xerox, per garantire che tutti i piani vengano messi in atto e siano testati regolarmente, con lo scopo di rimanere operativi, nonostante i rischi aziendali.

I requisiti del BCAP di Xerox BCAP includono:

  • Creazione di un centro di comando nel momento in cui si verificano delle crisi, che include un team operativo h24 ore che si occupa di svolgere valutazioni sul rischio e creare dei piani per mitigarlo.
  • Garantire che il centro di comando sia composto dagli esperti dei vari settori, fra cui i rappresentanti di Corporate Security, Environmental Health & Safety (EH&S), Information Management, General Counsel, Operations, ecc.
  • Implementazione di piani che garantiscano la filiera e i servizi, come la ricerca di fonti alternative per l’approvvigionamento delle forniture o dei servizi indispensabili, qualora le fonti primarie fossero tagliate fuori.
  • Adozione di un approccio flessibile alla comunicazione, per mantenere i nostri stakeholder principali informati, in maniera puntuale, di eventuali rischi o cambiamenti nei processi sopradescritti.

In risposta alla pandemia del COVID-19, e in linea con i nostri protocolli BCAP standard, Xerox, lo scorso mese, ha creato un Response Team al COVID-19 che si riunisce ogni giorno, anche più volte al giorno, e si occupa di tutte le nostre operazioni. Il Response Team include manager di livello senior ed executive, provenienti da ogni settore aziendale, fra cui i team di EH&S e Corporate Security. Il team monitora tutte le linee guida sul COVID-19 di CDC, WHO e dei governi federali, statali e nazionali in tempo reale. Xerox segue e rispetta tutte le indicazioni provenienti dalle autorità governative. Xerox ha stabilito un protocollo rigido per il COVID-19, per garantire la continuità delle operazioni e proteggere la salute e la sicurezza di tutti i suoi stakeholder.

Domande frequenti

1. Xerox ha attivato il BCAP?
Sì.

2. Quali azioni sta intraprendendo Xerox per garantire la continuità operativa?
Lo scorso mese, Xerox ha creato un team di risposta al COVID-19 che si riunisce regolarmente, per monitorare gli sviluppi e seguire da vicino le linee guida e i consigli provenienti dalle autorità governative e sanitarie. Abbiamo attivato i nostri piani di continuità operativa e di preparazione alla pandemia, che includono misure per la filiera, la produzione e i servizi ai clienti e partner. Stiamo creando un processo di risposta rapida, per garantire che i fornitori di servizi sanitari a livello globale, che necessitano dei servizi e delle forniture Xerox, abbiano la priorità. Poiché la situazione è in rapida evoluzione, rimarremo vigili e reattivi, in base all’evolversi della situazione.

3. Quali procedure sta adottando Xerox per minimizzare l’esposizione dei suoi dipendenti?
Xerox segue attentamente le linee guida e i consigli provenienti dalle autorità governative e sanitarie e sta collaborando con altre aziende mondiali. Al 13 marzo, abbiamo già intrapreso le seguenti azioni (e valuteremo ulteriori azioni):

  • Informare tutti i dipendenti sul virus;
  • Incoraggiare i dipendenti a lavorare da casa, se possibile;
  • Condividere risorse e linee guida su come contenere la malattia;
  • Aumentare la frequenza degli interventi di pulizia;
  • Limitare viaggi di lavoro ed eventi;
  • Stabilire un processo di screening completo per i visitatori;
  • Chiedere a tutti i dipendenti che mostrano dei sintomi di rimanere a casa;
  • Adottare una procedura rigorosa per il ritorno sul luogo di lavoro, se un dipendente si ammala.

4. Cosa sta facendo Xerox per garantire che possiamo ricevere assistenza, quando ci rivolgiamo al Xerox Help Desk?
Xerox ha investito nelle sue infrastrutture di assistenza da remoto. Di conseguenza, i dipendenti del nostro call center stanno rispondendo da remoto ad un’ampia percentuale di richieste di assistenza, aumentando il tempo di funzionamento dei dispositivi ed eliminando la necessità di effettuare visite in loco da parte dei tecnici del servizio Xerox. I call center di Xerox continuano a essere operativi. Abbiamo dato istruzioni ai nostri dipendenti dell’Help Desk di lavorare da casa, fornendo loro portatili e monitor.

5. Cosa sta facendo Xerox per garantire che il mio tecnico sarà disponibile per la riparazione dei miei macchinari?
Continuiamo a fornire supporto e servizi nelle zone interessate, nel rispetto delle direttive nazionali e locali. La maggior parte dei tecnici parte direttamente da casa e non dipende dagli uffici e depositi locali. Qualora vi fossero dei problemi riguardanti le operazioni locali, il nostro team responsabile lavorerà con voi per determinare quali azioni intraprendere.

6. Cosa sta facendo Xerox per minimizzare i ritardi dei componenti o delle forniture, dovuti al coronavirus?
Al momento, il COVD-19 non ha ancora avuto un impatto sulla disponibilità di attrezzature, componenti e forniture. I nostri prodotti di consumo (es: toner e inchiostro) sono prodotti in zone vicine ai nostri clienti nelle Americhe e nell’area EMEA e la risposta alla pandemia in Cina non ha influito sulla fornitura dei suddetti prodotti. Le nostre fabbriche stanno continuando a produrre ad un livello normale e ad utilizzare l’assistenza da remoto, ove possibile; stanno inoltre aumentando la frequenza degli interventi di pulizia e praticando la distanziazione sociale. La situazione è in evoluzione e potrebbe cambiare. Molti dei componenti che sono usati dai rappresentanti del nostro servizio tecnico, per fare manutenzione sulle attrezzature Xerox, provengono dalle aree della Cina in cui le fabbriche avevano dovuto chiudere per un periodo più prolungato dopo il Capodanno Cinese. La maggior parte dei nostri fornitori ha ripreso le operazioni, tornando ai livelli produttivi attesi. Continueremo a comunicare con loro quotidianamente. Per garantire la continuità dei servizi di assistenza ai nostri clienti, stiamo attivando delle strategie di mitigazione per sopperire alla chiusura prolungata degli stabilimenti cinesi, fra cui trasporto aereo premium, fonti di approvvigionamento alternative, recupero degli asset e logistica di ritorno.