Tempi di inattività annullati: il sogno può diventare realtà

È il sacro graal della stampa, un sogno impossibile.

Per alcuni è irrealizzabile. Per altri, semplicemente una chimera. Indipendentemente dalla realtà, annullare completamente i tempi di inattività è il vero sogno di qualsiasi stampatore. Nessuno vuole ritrovarsi circondato da macchinari inattivi. Soprattutto oggi.

Con la pressione sui costi che erode sempre di più i margini di profitto, gli investimenti nella tecnologia di stampa devono essere in grado di dare il massimo, perché il costo di un'ora di inattività è più alto che mai.

Ma come si fa a ottenere il massimo della produttività? Ecco alcuni suggerimenti per chi vuole rendere il sogno di annullare i tempi di inattività una realtà.

La tecnologia giusta per il lavoro da svolgere

Per ottimizzare i tempi di produzione occorre liberarsi dagli ostacoli automatizzando i flussi di lavoro. Ma migliorare la produttività nasconde anche dei tranelli. Bill Gates ha descritto due direzioni che l’automazione può prendere in un’azienda, una citazione diventata famosa: 

“La prima regola di qualsiasi tecnologia utilizzata in ambito lavorativo è che l’automazione applicata a un’organizzazione efficiente moltiplicherà l’efficienza. La seconda, che l’automazione applicata a un’organizzazione inefficiente moltiplicherà l’inefficienza.”

Cosa significa per te? Che devi valutare i tuoi macchinari in base ai loro punti di forza. Concentrati sulle attività più efficienti e redditizie, abbandonando il resto. Se nella tua infrastruttura individui delle lacune che ti creano ostacoli, investi in una tecnologia che ti aiuti a superare la sfida e ti offra nuove opportunità, se il ritorno giustifica l’investimento. L’innovazione non vale molto se il risultato sono processi inefficienti e flussi di lavoro rallentati.

Il flusso di lavoro deve... fluire!

Se la stampa non procede in modo lineare, tutto si blocca. E mentre cerchi di spingere la capacità produttiva al massimo, le falle nascoste nei processi si allargano a dismisura. Per evitare di intaccare i flussi di lavoro, devi fare bene due cose: automatizzare e semplificar

Utilizza i portali di stampa web-to-print, così i clienti possono ordinare facilmente le stampe in base alle loro specifiche preferite, lavoro dopo lavoro. Rimuovi più che puoi gli interventi manuali dai processi di prestampa. Automatizza i processi decisionali grazie a flussi di lavoro intelligenti e logica condizionale. E considera i processi da un punto di vista globale invece che come una serie di segmenti separati. I silos, anche se ben congegnati, rimangono pur sempre silos, e cercare di rappezzare processi segmentati lascerà sempre delle falle aperte.

Visto che l’affidabilità è un parametro chiave, vorrai poter inserire eventuali ridondanze nel tuo flusso di lavoro, trasferendo i lavori importanti a una stampante di back-up, se necessario. Potrebbe sembrare un paradosso, quello in cui per lavorare alla massima capacità occorre avere anche capacità di riserva, ma nessuno ha mai detto che realizzare un sogno sia facile.

Stai all’erta

Non puoi colmare le lacune del tuo flusso di lavoro se non sai che esistono. La conoscenza è tutto. Fai del tuo meglio perché il tuo team sia sempre aggiornato e abbia accesso ai dati di reporting e di analisi rilevanti. Imposta avvisi automatici che notifichino immediatamente le persone giuste se qualcosa va storto, per evitare che si creino colli di bottiglia peggiorando la situazione.

Anche i clienti desiderano essere costantemente aggiornati sui loro ordini. Utilizza le notifiche via email come parte del tuo servizio web-to-print. I clienti saranno più soddisfatti e il tuo personale non sarà tartassato di telefonate per rispondere alle loro domande.


Fare il pieno di ordini non è abbastanza

Prima di sovraccaricare la tua attività, cerca di capire, con calma, cosa funziona bene e cosa no. Trova il tuo punto di forza, che sia un tipo di lavoro, per esempio una variante personalizzata o il grande formato, oppure una categoria di cliente, come le piccole imprese in settori verticali specifici.

Se hai intrapreso il percorso da fornitore di stampa a fornitore di servizi di marketing cerca opportunità per acquisire più lavori dal valore aggiunto e servizi multimediali. Così potrai solidificare il tuo stato di partner strategico a lungo termine.

Insomma, sacro graal o utopia, annullare i tempi di inattività rappresenta l’aspirazione a ottenere il massimo dai tuoi macchinari di stampa.

E se per diminuire i tuoi tempi di inattività migliorassi l’automazione del flusso di lavoro? Scopri di più qui.